Immersioni in Thailandia

Immergersi in Thailandia è un’esperienza tra le più soddisfacenti che potrete vivere. Questo paradiso offre spiagge da cartolina, isole incontaminate, acque cristalline e una grande varietà di coralli e pesci. Immergersi in queste acque calde dalla visibilità perfetta è un piacere, e la subacquea qui è sicura come in pochi altri posti al mondo.

29 Crociere Subacquee in Thailandia

    Diva Andaman

    da US$ 395/ giorno
    9,1 "Magnifico"

    Thailandia, India, MyanmareMyanmar (Birmania)US$12 da

    La Liveaboard S/Y Diva Andaman è uno stupendo yacht a vela che offre viaggi con immersioni alle Isole Similan. Con 7 cabine di lusso con aria condizionata e bagno privato, dedica attenzione personale.

      Diva Andaman

      Hallelujah

      da US$ 196/ giorno
      9,2 "Magnifico"

      ThailandiaUS$6 da

      Esplora le Isole Similan sulla MV Hallelujah - una delle più comode e più grandi liveaboard per sub che navigano il Mare Andaman tra novembre e aprile. 13 cabine con bagno privato, ospita 25 persone.

        Hallelujah

        Deep Andaman Queen

        da US$ 187/ giorno
        8,5 "Favoloso"

        ThailandiaUS$6 da

        • WiFi Gratis

        La Deep Andaman Queen offre 9 cabine con bagno privato e aria condizionata, una grande piattaforma con docce, conche per sciacquare macchine fotografiche. Esplora le Similan Islands e Richelieu Rock.

        Deep Andaman Queen

        La Thailandia confina con due mari: il Golfo di Thailandia ad Est ed il Mar delle Andamane ad Ovest. I siti di maggior interesse per i subacquei sono concentrati nel Mar delle Andamane, dove giacciono le Similan e le Surin Islands, destinazioni che rappresentano il meglio della Thailandia. Qui troverete alcuni dei siti migliori dove fare immersioni in Thailandia, come Richelieu Rock e Hin Muang.

        Oltre alla subacquea di prim’ordine, la Thailandia è una destinazione rinomata per la sua cucina. Le basi del cibo Thai sono cinque sapori: dolce, salato, amaro e piccante. Il cibo è sempre molto fresco e di solito viene preparato su fiamma viva.

        FAUNA MARINA IN THAILANDIA

        Tra gli animali che ogni subacqueo vorrebbe incontrare ci sono Mante e Squali Balena, che in Thailandia si possono avvistare tutto l’anno. Questo mondo sommerso propone anche squali grigi di barriera, squali pinna argento, squali leopardo, gamberetti arlecchino, cavallucci marini, banchi di barracuda e carangidi giganti. Con una fauna così è facile dimenticarsi che in Thailandia ci sono anche tanti relitti, come il Boonsung, una nave di 60m nel Parco Marino di Koh Surin.

        I SITI MIGLIORI DELLA THAILANDIA

        Le Isole Similan sono situate nella provincia di Phang Nga, 90 km a nord ovest di Phuket, nel Mar delle Andamane. L’arcipelago comprende nove isole che offrono immersioni tra le più belle dell’Asia. I fondali bassi ospitano ecosistemi corallini in perfetta salute, mentre le profondità mostrano scogliere sommerse, tettoie e cunicoli tappezzati di vita. Immergendosi a Boulder City e Deep Six si possono incontrare mante e squali balena, mentre il Pesce Coniglio di Java e la tartaruga verde sono presenti ovunque nonostante siano in pericolo di estinzione.

        Anche le Surin Islands si trovano nel Mar delle Andamane, ma sono più difficili da raggiungere e fuori portata persino per alcune delle barche safari: ciò le rende una destinazione ambita dai subacquei che vogliono evitare le masse. Diventate Parco Marino nel 1981, le Surin Islands custodiscono reef e fondali in ottima salute. Tartarughe verdi e hawksbill utilizzano le spiagge incontaminate di queste isole per deporre le uova attraversando acque piene di squali.

        Richelieu Rock è situata in mare aperto tra le Surin Islands e la penisola della Thailandia. La biodiversità di questo sito è straordinaria, e durante la bassa marea vedrete emergere la vetta di questa montagna sommersa. La profondità massima è di circa 35 metri, condita da una visibilità eccellente. Qui le correnti attirano ogni tipo di vita marina, dagli squali balena ai pesci pipa fantasma, barracuda chevron e razze, con i coralli pieni di pesci angelo imperatore e pesci scorpione. Negli anfratti delle pareti c’è una gran varietà di cavallucci pigmei, granchi, gamberetti e nudibranchi: sarà difficile decidere se montare il grandangolo o la lente macro!

        Hin Muang è una maestosa immersione in parete nel Mar delle Andamane dove ci sono buone possibilità di incontrare mante e squali balena. Hin Muang significa “roccia viola”, un omaggio ai coralli che ne decorano la parete, dove altri grossi animali come squali grigi di barriera e leopardo possono fare capolino. In profondità godrete di un labirinto di gorgonie, salendo in acque basse troverete tappeti di anemoni.

        QUANDO IMMERGERSI IN THAILANDIA

        Tempo permettendo, immergersi in Thailandia è fattibile tutto l’anno, ma i mesi migliori vanno da Ottobre a Giugno. Sulla costa Ovest il periodo più caldo è tra Febbraio e Maggio, quando le chance di vedere mante e squali balena aumentano all’aumentare della concentrazione di plankton nelle acque calde di questi mesi. Le temperature in acqua raggiungono i 31°C e scendono fino a 28°C solo in Luglio e Agosto. Si raccomanda dunque una muta da 3mm, ma ognuno è libero di scegliere in base alle proprie necessità.

        REQUISITI DI ESPERIENZA

        La Thailandia è considerata una delle destinazioni meno pericolose al mondo per la subacquea, ed è qui che molti sub decidono di diventare tali. La maggioranza delle immersioni è aperta anche ai principianti, garantendo sempre un alto gradimento. Alcuni relitti, certi siti profondi e le occasionali correnti possono però richiedere un livello di esperienza diverso.

        COME ARRIVARE

        Le crociere subacquee sono il modo migliore per esplorare la Thailandia; molte salpano da Phuket o da Khao Lak, facili da raggiungere grazie ai voli domestici ed internazionali che collegano l’Aeroporto Internazionale di Phuket al resto del mondo. Se provenite da un altro continente la sosta intermedia di solito è a Bangkok, Singapore, Sydney, Hong Kong, UAE o Mosca.

        Salpando da Khao Lak affronterete altri 100km di strada verso Nord dopo l’atterraggio a Phuket. Molte delle crociere offrono un servizio privato di trasporto, ma si possono anche noleggiare automobili o prendere un bus. Il tragitto dura meno di due ore lungo la deliziosa strada costiera 402 prima di immettersi nella Highway 4, con segnali stradali scritti sia in Thai che in Inglese.

        Iscriviti ora per ricevere offerte settimanali

        Grazie per esserti iscritto - vuoi altre offerte? Seguici su facebook