Immersioni in Australia

Per molti subacquei andare ad immergersi in Australia è in cima alla lista dei desideri, e per chiunque stia considerando una vacanza in Australia, sappiate che il suo mondo sommerso non vi deluderà affatto. Lungo oltre 25,000km di coste troverete alcuni dei migliori siti d’immersione al mondo.

Fare subacquea in Australia per molti significa fare immersioni sulla Grande Barriera Corallina (GBC), in Queensland, ossia il reef corallino più grande e bello del mondo. La GBC è un sogno di molto sub grazie ai suoi colori infiniti ed alla sua fauna impareggiabile. Se non fosse abbastanza, c’è pur sempre anche il relitto del SS Yongala, uno dei più belli al mondo per storia e vita acquatica. Essendo così vasta, la Grande Barriera Corallina offre immersioni di ogni tipo e per ogni tipo di subacqueo: grazie a tanta varietà, ognuno troverà il proprio personale paradiso. Nonostante la fama della Grande Barriera Corallina, se vi trovate in Australia potete sempre spostarvi, come molti subacquei fanno, nel Western Australia e fare immersioni ai remoti atolli di Rowley Shoals, o raggiungere il Sud ed entrare in acqua con gli squali bianchi immergendovi con le gabbie.

11 Crociere Subacquee in Australia

    Spoilsport

    da US$ 398/ giorno
    9,3 "Magnifico"

    AustraliaUS$299 da

    Caratterizzata da un design a doppio scafo per migliorare la stabilità, la Spoilsport da 30m ti porta nei siti del Coral Sea, Australia. A bordo avrai a disposizione Nitrox e attrezzatura fotografica.

      Spoilsport

      True North

      da US$ 1,377/ giorno

      Indonesia, Papua Nuova GuineaeAustraliaUS$1,035 da

      Lo yacht True North è un hotel galleggiante di lusso da 50m che offre itinerari nella West Coast australiana, in Indonesia & Papua Nuova Guinea. Con 16 cabine ensuite accoglie fino a 36 ospiti.

        True North

        Spirit of Freedom

        da US$ 395/ giorno
        9,2 "Magnifico"

        AustraliaUS$297 da

        • WiFi Gratis

        Esplora la Grande Barriera Corallina australiana a bordo dell'ambita MV Spirit of Freedom da 37m. Tutte le sue 11 cabine sono dotate di bagno privato, aria condizionata e servizio di pulizia.

        Spirit of Freedom

        FAUNA MARINA IN AUSTRALIA

        Immergendovi in Australia entrerete a contatto con una biodiversità senza eguali, sparsa in un habitat tanto esteso quanto spettacolare: incontrerete gruppi di Cernie Giganti, banchi di Squali Grigi o Pinna Argento, Squali Martello, Mante, Megattere e Pesci Napoleone, senza dimenticare la quantità e la qualità del corallo. Se non bastasse, andando sott’acqua in questi mari si possono vedere Balenottere Nane, Tartarughe, Squali Tappeto, Serpenti di Mare, Seppie, Bumphead Parrotfish, Murene Leopardo ed un sacco di vita macro tutta da scoprire.

        I SITI MIGLIORI IN AUSTRALIA

        Questo enorme continente offre immersioni spettacolari sulla costa Est presso la Grande Barriera Corallina, atolli vergini nell’Australia Occidentale ed esperienze subacquee uniche nell’Australia Meridionale.

        La Grande Barriera Corallina è Patrimonio Mondiale dell’Umanità, si estende per 2300km ed è composta da 900 isole e 2900 reefs. Il più vasto sistema corallino ed il più grande organismo vivente al mondo ospita tra le sue meravigliose acque una varietà di vita inimmaginabile, tra cui 1500 specie di pesci come Fucilieri, Pesci Pagliaccio, Pesci Farfalla, Pesci Angelo, Trote e Pesci Pipistrello. Tra i fondali di corallo molle e duro si incontrano spesso mammiferi come delfini, focene, megattere e balenottere. In alcuni casi si può persino partecipare al censimento delle balenottere di minke. Tra i siti più spettacolari della Grande Barriera Corallina troviamo Osprey Reef, Ribbon Reef, Milln Reef, Flynn Reef, Cod Hole, Lizard Island, Bougainville Reef, North Horn ed il relitto dello SS Yongala.

        L’Australia Occidentale sta rapidamente guadagnando posizioni nella classifica delle mete subacquee più ambite, ed offre immersioni paragonabili alla famosa Costa Est, attirando soprattutto chi vuole evitare le masse di subacquei di quelle aree. Il Ningaloo Reef è una scogliera corallina sommersa formata da 200 specie di corallo duro, 50 di corallo molle e popolata da più di 500 specie di pesci. Qui, tra Aprile e Giugno, gli avvistamenti di Squali Balena sono all’ordine del giorno e sono un’ottima scusa per fare una deviazione ed immergersi in Australia Occidentale. Alcuni siti particolarmente remoti, come Rowley Shoals e Clerke Reef, sono raggiungibili solamente con barche safari. Chi sceglie Perth può immergersi attorno all’affascinante Rottnest Island o scendere tra le lamiere del relitto del HMAS Swan.

        L’Australia Meridionale è una delle mete preferite per chi vuole immergersi in gabbia con i Grandi Squali Bianchi, qui possibile attorno alle Neptune Islands tra Maggio ed Ottobre. Tra gli altri animali iconici di queste acque troviamo i Leafy Sea Dragons, le Foche ed i Leoni Marini. Il protetto e raro Leafy Sea Dragon, imparentato con i Cavallucci Marini, è l’emblema della subacquea in Australia Meridionale e la sua presenza è limitata solamente in questa regione, in piccole porzioni costiere del Victoria e dell’Australia Occidentale. Partendo da Adelaide, nelle acque temperate dell’Australia Meridionale ci sono parecchi relitti da esplorare e si possono fare ottime immersioni da riva, di cui molte sotto ai moli.

        I PERIODI MIGLIORI IN AUSTRALIA

        Le temperature dell’acqua, dai 24°C in inverno (Lugio-Agosto) ai 30°C in estate (Dicembre-Febbraio) permettono di fare subacquea in Australia tutto l’anno. Gli stati più settentrionali sono influenzati dalla stagione dei cicloni tra Novembre ed Aprile, mentre le megattere (e le balenottere) sono di passaggio da Giugno ad Agosto. I mesi estivi sono quelli dove godersi i paesaggi sommersi è più piacevole grazie alla miglior visibilità.

        Se volete immergervi a Rowley Shoals in Australia Occidentale dovrete puntare su una barca safari tra Settembre e Dicembre.

        Per fare immersioni con i Grandi Squali Bianchi andate in Australia Meridionale tra Maggio e Febbraio.

        QUANTA ESPERIENZA CI VUOLE

        Alcune immersioni richiedono un livello di competenze subacquee più avanzato della media. In generale si consiglia di seguire sempre le istruzioni e le limitazioni impartite dalla vostra guida, anche in termini di accessibilità ai siti in base alle vostre capacità. In genere possedere un brevetto di specialità sull’assetto e uno Nitrox è l’ideale per godersi appieno le immersioni in Australia. Sulle barche spesso il primo giorno di immersioni sarete sottoposti ad una check dive. Saranno meteo ed esperienza dei subacquei a bordo ad imporre cambiamenti di rotta delle barche, in quanto le ferree regole sulla sicurezza vanno sempre rispettate.

        COME ARRIVARE IN AUSTRALIA

        A seconda della destinazione subacquea scelta, dovrete volare verso uno dei seguenti aeroporti internazionali del paese: Adelaide, Cairns o Perth. Le crociere subacquee sulla Grande Barriera Corallina fanno base a Cairns, in Queensland, raggiungibile anche da voli locali provenienti da altre regioni dell’Australia. Ad Ovest dovrete raggiungere Broome, collegata con voli domestici a Perth e con alcuni voli internazionali al resto del pianeta. Per andare a fare immersioni in Australia assicuratevi di prenotare con largo anticipo.

        Iscriviti ora per ricevere offerte settimanali

        Grazie per esserti iscritto - vuoi altre offerte? Seguici su facebook